Ecco il rimedio efficace per rinunciare alle sigarette

Smettere di fumare

Ogni giorno scopriamo innumerevoli diete da seguire per dimagrire, per curare il nostro cervello e per depurare il corpo, ma vi siete mai chiesti quali sono gli alimenti da mangiare per smettere di fumare? Questa cattiva abitudine è una tra le più diffuse in assoluto e chi ci ha provato almeno una volta saprà bene che è difficilissimo dimenticarsi delle sigarette. Dopo il caffè, dopo una bistecca o semplicemente dopo aver bevuto una birra, per molti fumare è praticamente d’obbligo.

Esistono però molti consigli dietetici per chi ha intenzione di smettere davvero. Questi approcci alimentari sono finalizzati a neutralizzare gli effetti della nicotina e delle tossine prodotte dal fumo. Addirittura, alcuni alimenti lascerebbero un retrogusto talmente amaro in bocca, da indurci a desiderare ogni tipo di cosa, tranne che la sigaretta. Quando si decide di togliersi il vizio del fumo, l’importante sarà sostituire quest’ultimo con qualcos’altro, che riesca a dare lo stesso tipo di soddisfazione al corpo. Diventa quindi importantissimo, non solo armarsi di buona volontà e di determinazione, ma anche trovare dei cibi sani che bilancino la voglia di fumare. Scopriamo quali sono.

Ginseng – Il ginseng riesce a ridurre il piacere che deriva dall’aver fumato una sigaretta. Inibisce infatti il rilascio della dopamina e se assunto settimanalmente favorisce l’abbandono del vizio del fumo.

Latte – Se si beve un bicchiere di latte prima di fumare, il sapore della sigaretta sarà amarissimo. Bisognerebbe quindi avere sempre una bottiglia di latte a portata di mano se si vuole smettere davvero di fumare.

Noci, noccioline e mandorle – Questi cibi sono più che altro un passatempo, in modo da tenersi impegnati il più possibile fino a quando il desiderio di sigaretta non sarà passato. Sono degli stuzzichini un po’ grassi, ma sicuramente meno dannosi del fumo.

Agrumi – Che siano mangiati o bevuti come spremute, gli agrumi sono acidi e il loro sapore non fa venire voglia di accendersi una sigaretta. Fumare inoltre riduce a zero i livelli di vitamina C nell’organismo, essenziali invece per tenersi in buona salute.

Snack salati – Come per le noccioline, anche snack salati come patatine e pretzel sono un passatempo per la bocca e per il cervello. Certo, non sarà il massimo per la propria dieta, ma quanto meno allontanano il desiderio di fumare.

Frullati – Alcuni dichiarano che quando cercano di smettere di fumare sono assaliti da un’irrefrenabile voglia di dolce. Per limitare i grassi assunti, sarebbe bene prepararsi dei frullati di frutta.

Zuccherati, gustosi e soprattutto sani.

Gomme senza zucchero – Anche le gomme sono una sorta di passatempo. Tengono infatti impegnati bocca e cervello ed allontaneranno la necessità di fumare. Meglio scegliere quelle senza zucchero, in modo da non avere effetti indesiderati sui propri denti.

Caramelle alla menta – Per le caramelle a menta vale lo stesso discorso delle gomme da masticare. Inoltre, hanno un buon sapore e rinfrescano l’alito.

Verdure – Verdure come carote, cetrioli, zucchine e melanzane danno alla sigaretta un retrogusto amaro orribile. I bastoncini di verdure sono un’ottima alternativa per coloro che non le amano particolarmente, ma che vogliono assolutamente smettere di fumare.

Yogurt – Così come il latte rende il sapore della sigaretta amaro, lo stesso discorso vale anche per lo yogurt. Chi ne porterà un vasetto a lavoro, riuscirà a tenere lontano il desiderio della sigaretta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*